Traghetti per Zante

Traghetti per Zante


Se state pianificando la vostra vacanza a Zante, la più bella delle Isole Ionie situata a poca distanza dalle coste del Peloponneso, ricordatevi che potete raggiungerla comodamente in nave da buona parte dei principali porti italiani. La soluzione migliore, se non volete fare scalo sulla Grecia continentale, sarebbe quella di imbarcarsi a Bari o a Brindisi, da cui partono traghetti diretti per l’isola nei mesi di luglio e di agosto. Se è vero che da un lato si evitano tappe forzate, dall’altro dovete considerare che le partenze non sono poi così frequenti nel corso del periodo estivo (massimo 1 o 2 alla settimana) e che l’intero viaggio rischia di durare quasi una giornata intera, essendo Zante l’ultima tappa di un itinerario lungo che si muove tra le isole Ionie e la costa greca.

Proprio per questo la soluzione migliore, e d’altronde anche la più utilizzata, è quella di raggiungere in nave Patrasso partendo da uno dei principali porti dell’Adriatico: Ancona, Bari, Brindisi, Verona. Una volta sbarcati sul territorio greco, dovete raggiungere in pullman il piccolo villaggio di Kastro-Kyllini (che dista circa un’ora di viaggio), da cui salpano i traghetti per Zante. Quest’ultima tratta del viaggio richiede almeno un’ora e mezza di nave, ma nel frattempo potete ammirare il meraviglioso paesaggio che circonda l’isola. Le compagnie di navigazione che seguono queste tratte sono sostanzialmente tre: European Seaways, Red Star Ferries, Kefalionan Lines, Ionian Group e Ventouris Ferries. Nonostante la scelta sia così ampia, vi consigliamo comunque di prenotare il traghetto con largo anticipo, così da assicurarvi non solo il posto che desiderate ma soprattutto la possibilità di partire nella data che preferite. Farete bene quindi a tenere d’occhio i siti di riferimento delle diverse compagnie, così da poter acquistare il biglietto più conveniente per il vostro viaggio a Zante.

Il principale porto dell’isola, dove attraccano le navi provenienti dall’Italia e dalla vicina Kyllini, si trova nella zona più meridionale. Un secondo porto, più piccolo e conosciuto con il nome di Agios Nikolaos, si trova invece nell’area nordorientale ed è invece collegato con quello di Pesada, che si trova invece sull’isola di Cefalonia. Se decidete di viaggiare in nave, indipendentemente dalla tratta che scegliete, ricordatevi sempre di munirvi che medicinali contro nausea e mal di mare. Il tragitto è infatti piuttosto lungo e sarebbe meglio affrontarlo nelle migliori condizioni possibili. Così, una volta sbarcati sull’isola, potrete finalmente godervi la vostra vacanza.