Cose da non perdere a zante

Da non perdere a Zante


L’isola di Zante è bella tutta, diciamocelo, e il soprannome “la perla dello Ionio” è più che meritato. Ma se durante la vostra vacanza non avete abbastanza tempo per muovervi in lungo e largo alla scoperta del territorio, dovete almeno visitare alcuni tra i luoghi più belli, assolutamente da non perdere: non soltanto belle spiagge e paesaggi da ammirare, ma anche villaggi molto caratteristici e splendidi edifici storici.  Per aiutarvi a scegliere le location più belle da inserire nel vostro itinerario di viaggio, ecco allora una piccola selezione dei luoghi imperdibili dell’isola:

  1. Assolutamente da non perdere è la spiaggia del Relitto o del Navagio, il luogo più celebre e fotografato di tutto il territorio. La baia è splendida, fatta di sabbia morbidissima e di un mare limpido, che si distingue da tutte le altre per la presenza del relitto di una barca naufragata qui negli anni Ottanta, che ha dato poi il nome a questo luogo meraviglioso. Se organizzate una vacanza a Zante, trascorrere una giornata qui è praticamente un dovere.
     
  2. L’isola di Marathonissi, proprio di fronte alle coste dell’isola, è il luogo perfetto per un’escursione in barca alla scoperta delle meraviglie naturali del territorio. Conosciuta come “isola delle tartarughe”, è un luogo assolutamente privo di costruzioni e totalmente disabitato, se non si considerano le meravigliose tartarughe Caretta Caretta, che hanno scelto le spiagge dell’isolotto come luogo di riproduzione. Perfetta sia per grandi e piccini, che potranno così ammirare una delle specie animali più rare del momento.
     
  3. Impossibile trascorrere una vacanza sull’isola senza visitare la bellissima cittadina di Zante, che gode di un’atmosfera molto caratteristica, tutta fatta di stradine strette e palazzi storici. Non mancano qui i luoghi di interesse storico ed artistico, come il bellissimo Museo Bizantino, dove si conservati i reperti che gli archeologi sono riusciti a mettere in salvo dopo il terremoto che ha colpito l’isola.
     
  4. Se siete appassionati del mare e delle sue bellezze, non potete assolutamente perdere le cosiddette Grotte Blu, situate nel tratto di costa tra Capo Skinari ed Agios Nikolaos. Il nome deriva dal caratteristico colore delle acque all’interno di queste cavità marine, dove il blu e il turchese si fanno incredibilmente accesi. Potete raggiungerle soltanto via mare sia durante il giorno sia durante la sera, quando la zona assume un’atmosfera molto caratteristica, con la luna che si riflette sul pelo dell’acqua.