Le migliori spiagge di Zante

Le migliori Spiagge di Zante


Le spiagge di Zante sono la sua maggiore attrazione turistica, che non trova assolutamente confronti in nessuna delle isole vicine. Le ripide scogliere a picco sul mare, la vegetazione verde e rigogliosa, le lunghe distese di sabbia fine e dorata, le acque limpide e cristalline, le coste rocciose in cui si nascondono grotte sottomarine, i fondali popolati da una fauna e una flora coloratissime sono soltanto alcune delle meravigliose caratteristiche della costa dell’isola di Zante. Il litorale regala infatti spiagge molto diverse tra loro, perfette per nuotare in tranquillità, rilassarsi al sole, cimentarsi in divertenti sport acquatici oppure organizzare immersioni subacquee alla scoperta delle bellezze sottomarine del luogo. Buona parte delle baie sono attrezzate per accogliere i turisti, ma sono tantissime le località immerse nella natura dove invece vi sarà difficile anche solo trovare una taverna o un bar.

Le spiagge della costa occidentale

La costa occidentale è forse la più affascinante di tutta l’isola. È qui che si trovano infatti alcune delle spiagge più belle di Zante, molte delle quali possono essere raggiunte quasi esclusivamente via mare. Questa zona del litorale si getta infatti a strapiombo nel mare, regalando paesaggi e viste panoramiche assolutamente uniche. È qui che si trova la spiaggia del Relitto – nota anche come Navagio -, senza dubbio la più nota dell’isola, non soltanto per la sabbia bianca e le acque turchesi, ma anche per la carcassa di una nave naufragata qui negli anni Ottanta, che ha dato poi il nome alla baia stessa. Lungo il litorale si trova anche il fiordo di Porto Limnionas, un vero e proprio angolo di paradiso sull’isola, tappa obbligata per gli amanti dello snorkeling e delle immersioni subacquee per via dei meravigliosi fondali marini dalla conformazione rocciosa.

Le spiagge della costa orientale

Quello che davvero stupisce della costa orientale di Zante è l’incredibile varietà delle spiagge. Si passa dalle lunghissime distese di sabbia fine e dorata alle baie dalla conformazione rocciosa, chiuse tra scogliere ripide su cui qua e là compare la vegetazione tipica del luogo. A nord del litorale si trova la bellissima baia di Makris Gialos, dove il paesaggio ha i caratteristici colori caraibici e dove i fondali sono davvero perfetti per chi ama fare snorkeling. Se vi trovate in questa zona dell’isola, non perdete l’occasione di visitare le celebri Blue Caves, grotte marine in cui l’acqua assume un caratteristico colore azzurro, che le ha rese note praticamente in tutto il mondo.

Le spiagge del Golfo delle Tartarughe

La zona meridionale di Zante è sicuramente una tra le più caratteristiche, perché ospita il Parco Marino dell’isola. È qui infatti che le tartarughe Caretta Caretta e le foche Monachus Monachus vengono a riprodursi, rendendo queste spiagge a dir poco uniche. Se vi fermate a Gerakas o a Limni Keriou, avrete la possibilità di ammirare qualche esemplare di queste rarissime specie in via di estinzione, oltre che di trascorrere una giornata in una baia dalle acque limpide e dalla sabbia morbidissima. È in questa zona che si trova l’isolotto di Marathonissi, tappa obbligata per una gita in barca, perché gode non solo di un paesaggio dai colori incredibili, ma anche della presenza di piccole tartarughe che vengono a deporre le loro uova nella sabbia calda della zona.