Spiaggia Gerakas Zante

Spiaggia Gerakas Zante


Situata all’estremità meridionale di Zante, esattamente alla fine della penisola di Vassilikos, la spiaggia di Gerakas è senza dubbio le più incontaminata e selvaggia dell’isola. Proprio per questo, alcuni la considerano anche la più bella, perché conserva ancora un paesaggio caratteristico, che non è stato assolutamente intaccato dal turismo di massa. Non ci sono strutture turistiche o stabilimenti balneari qui, ma soltanto una lunga distesa di sabbia dorata affacciata su splendide acque cristalline, circondate tutt’intorno da una vegetazione verde e rigogliosa. È la Natura la vera protagonista di Gerakas, e non stupisce affatto che l’area sia inserita all’interno del Parco Nazionale di Zante, essendo la spiaggia il luogo di riproduzione delle tartarughe Caretta-Caretta.

Se siete amanti della natura, o siete in vacanza con i vostri bambini e volete fargli conoscere una delle specie marine più rare della zona, una giornata in questa splendida spiaggia del sud è praticamente d’obbligo. Per evitare qualunque fonte di disturbo per i piccoli rettili che vengono qui a deporre le loro uova, la spiaggia è totalmente priva di strutture di qualunque tipo, il che ha creato un’atmosfera tranquilla e silenziosa, sempre molto apprezzata dai turisti che vengono qui in vacanza alla ricerca di riposo. Sembra un piccolo paradiso la spiaggia di Gerakas, dove regna il silenzio, interrotto soltanto dal suono delle onde che si riversano sul bagnasciuga. Ed è proprio in questo ambiente meraviglioso che, tra i mesi di maggio e settembre, avviene la schiusa delle uova delle tartarughe, seguita dall’emozionante spettacolo della corsa dei piccoli verso il mare. Per proteggere una specie così rara, la spiaggia gode di regole piuttosto rigide, per cui potrete visitarla soltanto dalle sette del mattino fino all’ora del tramonto, dopo la quale sarete costretti ad abbandonare questo piccolo angolo di paradiso.

Al termine di questa lunga distesa di sabbia morbida, che pare essere proprio apprezzata dai piccoli di tartaruga, si trova un promontorio di natura argillosa a picco sul mare. Un tempo era possibile utilizzare il materiale di cui è composta la montagnola per dei trattamenti rigeneranti all’aria aperta, ma purtroppo i turisti più maldestri hanno rovinato la zona causandone il crollo, per cui questa splendida parte di Gerakas è visibile soltanto da lontano, oramai non più accessibile. È comunque meravigliosa il paesaggio che regala questa spiaggia, da considerare davvero uno dei luoghi da non perdere su tutta l’isola.